Daniela Freggi

Formazione:

Scienze Biologiche presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" 1985

Master di II livello in Conservation Medicine of Aquatic Animals, Università di Padova, Dipartimento di medicina Veterinaria, 2021

Responsabile del Centro Recupero Tartarughe Marine di Lampedusa

Responsabile del Centro Provinciale Recupero Fauna Selvatica e Tartarughe Marine di Agrigento

Insegnante di Matematica e Scienze presso la Scuola Media di Lampedusa

Esperienze:

Membro del Direttivo dell'International Sea Turtle Society

Membro del IUCN SSC Marine Turtle Specialist Group

Coordinamento e organizzazione del seminario sulla medicina e riabilitazione delle tartarughe marine nell'ambito del simposio annuale ISTS sulla biologia e la conservazione delle tartarughe marine e della Conferenza Mediterranea sulla Biologia delle Tartarughe marine.

Collaborazione con Università italiane - Roma, Pisa, Bari, Bologna, Catania- e internazionali, per quanto riguarda la ricerca sulle tartarughe marine, stage e tesi per studenti. Organizzazione di campi di volontariato sulla protezione delle tartarughe marine. Cooperazione in studi di ricerca sulla conservazione e cura delle tartarughe marine.

  • Coordinamento e organizzazione del Mediterranean Sea Turtle Medicine Meeting a Lampedusa tra i principali centri di recupero delle tartarughe marine del Mediterraneo.

  • Amministratore della sezione di riabilitazione (seaturtle.org)

  • Coordinatore del Progetto LdV TurtleVet, finanziato dal Programma Lifelong Learning della Comunità Europea, dal Programma Leonardo da Vinci, tra Spagna, Italia, Croazia, Turchia per lo sviluppo delle competenze degli operatori veterinari coinvolti nella cura delle tartarughe marine.

  • Conferito l'Ed Drane Award for Volunteerism dalla International Sea Turtle Society nel 2013 a Baltimora.

  • Campagne di indagine in collaborazione con il Dipartimento BAU dell'Università "La Sapienza" di Roma, sull'attività di nidificazione e conservazione delle tartarughe marine in Africa (Somalia, Sudan). Gestione di animali marini, studio e cura di delfini, pinguini e tartarughe marine in acquari situati negli USA (Connecticut, Florida, California), Francia(Biot) e Italia (Riccione, Cattolica).

  • Collaborazione con WWF ITALIA al Progetto Tartarughe a Riccione, Policoro, Sardegna e Sicilia.